La villa Arson

10 giugno 2019

La villa Arson fu costruita intorno al 1710 sulla collina di Saint Barthelemy Nizza norde. Nel 1812 la proprietà comprendeva 6,5 ​​ettari di terreno coltivato a ulivi, aranci, limoni e vigneti. Destinato ad essere una casa di campagna per la famiglia Arson, l'edificio principale in stile genovese è stato rinnovato da Pierre-Joseph Arson. C'erano anche case, fienili, pozzi e serbatoi, un frantoio ...

All'epoca, gli abitanti del quartiere venivano alla proprietà durante la festa patronale di San Bartolomeo ogni 15 marzo. La fama del giardino, che divenne un luogo popolare per passeggiare, attirò visitatori prestigiosi : Talleyrand, la regina di Württemberg, il principe Umberto, futuro primo re d'Italia, il romanziere Edward Bulwer-Lytton, re e regina di Sardegna.

Dal 1972, Villa Arson è un'istituzione pubblica del Ministero della Cultura che riunisce una scuola superiore d'arte, un centro nazionale di arte contemporanea, una residenza di artisti e una biblioteca multimediale.

Cliccando su « Accetto », autorizzate l’utilizzo dei cookies per garantirvi una consultazione ottimale di questo sito.

Maggiori informazioni Accetto