Come scegliere un buon agente immobiliare?

21 settembre 2021

Nel momento in cui cercate di comprare (o affittare) un bene immobiliare, siete solitamente più attenti all’appartamento o alla casa che state visitando rispetto all’agente immobiliare che vi accompagna. É abbastanza logico, anche se sempre più acquirenti decidono di scegliere un agente immobiliare che li accompagni nella loro ricerca.

Ma dal momento in cui vendete un bene immobiliare, si pone la questione ‘‘come scegliere un buon agente immobiliare?’’, a meno che non ne conosciate già uno che abbia tutta la vostra fiducia. In questo ambito, nessuna regola ma delle raccomandazioni:

1/ Salvo casi particolari, privilegiate la prossimità. L’agente immobiliare più vicino al bene da vendere è spesso colui che conosce meglio il mercato e la potenziale clientela. Conosce l’indirizzo e ha certamente già venduto nello stesso immobile o nella stessa via.

2/ Domandate ai vostri amici, ai vostri colleghi di lavoro, ai vostri vicini di raccomandarvi un agente immobiliare del quale hanno già usufruito dei servizi con soddisfazione. In questo mestiere con forte connotazione umana, il passa-parola funziona.

3/ Verificare la reputazione dell’agente immobiliare. Al giorno d’oggi, internet permette di raccogliere delle informazioni rilevanti. Digitate il nome dell’agenzia su Google e esaminate le opinioni dei clienti. Lo stesso vale per i social e i siti dei comparatori

4/ L’immobiliare è anche concreto, fisico. Guardate la vetrina dell’agenzia immobiliare. É moderna e digitale? I beni sono messi in evidenza? Avete voglia di entrare?

Cliccando su « Accetto », autorizzate l’utilizzo dei cookies per garantirvi una consultazione ottimale di questo sito.

Maggiori informazioni Accetto